Riversamento su nastro

    Per l´analogico:
  • Generalmente eseguita dallo stesso hardware usato per la cattura e quindi non sussistono problemi di compatibitità, anche registrando su nastro VHS.
  • Conviene sempre operare alla stessa risoluzione usata per la cattura, onde evitare inutili decompressioni e ricompressioni.
  • Se esistono problemi di spazio disco (da considerare subito, a tempo di cattura) ricordare che la piena risoluzione PAL di 768×576, è esuberante per lo standard VHS, quindi si può optare per 384×576 o addirittura 384×288.
    Per il digitale
  • Se la videocamera è abilitata al DV-IN, conviene riversare in digitale sulla videocamera, usando poi l´uscita analogica di questa per eventuali copie in VHS.
  • Si disporrà così di un master per copie addizionali, o per una riacquisizione per un ulteriore montaggio, senza dover conservare i file digitali sul PC.
  • In mancanza di DV-IN, è necessario disporre di hardware con uscita analogica, che alla risoluzione di 720×576 dello standard DV, permette una qualità più che buona per una registrazione analogica.